Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

Dialoghi "social" in Olimpia....

Martedì 7 Giugno 2016 in Società

 

I nostri potenti mezzi sono venuti in possesso di un "dialogo Whatsapp" tra Mauro De Pascalis e Mirco Granziero, rispettivamente Presidente e Dirigente Responsabile di Basket Olimpia.
Ne abbiamo ricavato un sunto sulla prima stagione della nostra Societa', con qualche anticipazione su quello che ci riserva il futuro. Buona lettura!

 

MG: Allora Presidente… è passato quasi un anno dall’agosto scorso, quando ci siamo trovati a Villa delle Rose per mettere in piedi tutto questo "ambaradan". Ricordo con piacere le belle emozioni per i riscontri favorevoli dei genitori e al contempo le preoccupazioni per il numero inizialmente esiguo di giocatori e per tutti i passaggi burocratici: statuto, affiliazione, palestre, documenti, visite mediche. 

MDP: E chi se lo dimentica! Però ora il grosso e'  alle nostre spalle. Siamo un bella realtà nel panorama cestistico. Il gruppo dei ragazzi si è ben comportato. Confidiamo quindi in un bel futuro per Olimpia.

MG: Gia'. In effetti adesso possiamo contare su un gruppo affiatato di 21 ragazzi che hanno corso e sudato tutta la stagione. E i numeri parlano abbastanza chiaramente: 80 turni di allenamento, più di 1.000 presenze in palestra e in media 15 ragazzi ad ogni seduta.
Tutta questa fatica ci ha permesso anche di toglierci qualche soddisfazione, un promettente 5.posto nel campionato U13 e la presenza nella seconda fase del torneo U14, una ottima cosa per i nostri 2002 che hanno iniziato a giocare quest’anno.
Ma la notizia più confortante è che i nostri ragazzi, dopo una fase “down” dovuta al passaggio da un
“morbido” minibasket a metodi un po’ più “ruvidi” del basket, adesso hanno trovato le misure ed i progressi si stanno notando.

MDP: Non ho avuto mai dubbi sulla tenuta del gruppo e del loro allenatore. Ero al corrente del periodo difficile di questo inverno, ma fa parte del gioco e della vita. Dopo ho visto allenatore e ragazzi e anche i genitori molto più determinati e contenti.
Qualcuno disse “non conta quante volte si cade conta 
solo quante volte ci si rialza”……..i ragazzi ora sanno di appartenere ad un gruppo che non esclude nessuno e quando ci sono delle difficoltà si affrontano anche a discapito delle “vittorie”. Alla fine si gioca a Basket e si gioca a Basket anche quando si perde….

MG: E adesso in estate che facciamo? Oltre a pianificare logisticamente la prossima stagione, dobbiamo pensare anche ai ragazzi….. non vorremmo mica farli star fermi 3 mesi vero? … l’idea degli allenamenti all’aperto sul campetto del Talvera ( quello delle ITI ) da metà giugno fino a fine settembre può andare?

MDP: Si questa è una grande cosa. I coach andranno al campo del Talvera a far giocare chi verrà……poi vedremo le modalità. Oltre a questo, grazie alla disponibilità della Associazione Juvenes del Rainerum avremo a disposizione la palestra dell'Istituto Rainerum, un nome che, per il basket locale, vuol dire storia. Quindi questa estate si giocherà a Basket….. con qualsiasi situazione meteo!

MG: Poi in ottobre ricominciamo… un gruppo nuovo (2004), trasferte, divise, borse …insomma si riparte con la samba. Come la vedi, Pres? incasinata ma molto stimolante direi…

MDP: Ci stiamo muovendo e qualche risultato si è visto... Fino a che non si concretizza però acqua in bocca.

MG: Per fortuna poi le cose vanno molto bene anche con Minibasket Azzurro .. la sinergia decisa a settembre mi sembra sia stata una mossa vincente… che ne dici?

MDP: Questo è sicuramente il punto più importante per la vita di Olimpia. La partnership con Basket Rosa e' nata assieme a noi e la collaborazione che ci ha consentito di far giocare in alcune gare i ragazzi 2004 del Minibasket Azzurro e' stata da subito un'idea vincente. Due realta' autonome ma sempre in strettissima collaborazione.

MG: Ultima cosa e poi ti lascio… ma la mia panchina per il prossimo anno è "salva"? ….così sai, solo per curiosità...

MDP: Uhm, ci devo pensare. Magari coach Messina, dopo le Olimpiadi di Rio (NdR: sgrat, sgrat...prima ci dobbiamo qualificare) trova il tempo per allenare da noi...
Ma dai Mirco, dove lo trovo un altro allenatore che rispetta il gruppo e guarda i risultati delle partite solo molto dopo la crescita dei ragazzi e del gruppo?! Rassegnati: sei l'allenatore giusto per noi, il tempo della pensione e' ancora lontano!